HIGHLIGHTS

Chi Siamo

Il Cuore di Roma è un’Organizzazione non Lucrativa di Utilità Sociale (Onlus). Il Cuore di Roma Onlus nasce nel 2002…

HIGHLIGHTS

Diventa volontario

Sono molti i modi per contribuire praticamente allo sviluppo dell'Associazione Il Cuore di Roma - Onlus: Il primo fra tutti…

HIGHLIGHTS

Screening elettrocardiografico Roma 2012

Le patologie dell’apparato cardiovascolare sono frequenti nella popolazione generale. In particolare nei soggetti anziani si riscontrano ipertensione arteriosa, alterazioni del…

Il Cuore di Roma Onlus

tel 0039 06 33063191
mail: info@ilcuorediroma.org
C.F. 97285960585

Cerca tra i numeri del magazine

Anno VIII – N. 2 Dicembre 2017

1 novembre 2017

Anno VIII – N. 1 Ottobre 2017

1 novembre 2017

Anno VII – N. 2 Dicembre 2016

1 novembre 2017

Anno VII – N. 1 Luglio Dicembre 2016

12 novembre 2017
Negli ultimi anni si è assistito ad una progressiva crescita di esami diagnostici e prestazioni terapeutiche non invasive  ed invasive in tutto l’ambito medico e particolarmente in quello cardiologico. Tale aumento può avere molteplici cause, dall’invecchiamento sempre maggiore della popolazione alla disponibilità di tecnologie per la diagnostica e la terapia sempre più sofisticate, alla richiesta sempre più pressante di benessere fisico e qualità di vita da parte della popolazione. Parallelamente si osserva molto spesso anche un aumento della inappropriatezza di indicazione per tali esami con conseguente inutile sovraccarico delle strutture, del personale medico e paramedico e non ultimo un significativo aumento della spesa sanitaria. È stato recentemente ipotizzato che circa un terzo delle indagini cardiologiche non invasive (ecg, ecocardiogramma, Holter cardiaco, Holter pressorio, Test da sforzo) risultino non appropriate, cioè evitabili senza danni per il paziente. D’altra parte una simile percentuale di inappropriatezza non dovrebbe stupirci se si pensa alla facile comunicazione oggi disponibile...

Anno VI – N.2 Luglio – Dicembre 2015

10 dicembre 2015
Caro Amico/Amica, oggi ti racconto la storia di Tiziana, una donna che vidi per la prima volta circa 20 anni fa (all'età di 23 anni) a causa di frequenti svenimenti che comportavano a volte traumi corporei a causa delle cadute improvvise provocate dallo stato di incoscienza. Era stata sottoposta a molti sceening cardiologici che erano sempre risultati negativi e nonostante ciò Tiziana continuava regolarmente a svenire ed a farsi male. In famiglia ed anche alcuni sanitari trovando un quadro obiettivo totalmente negativo la consideravano "esaurita", "isterica", con l'esaurimento nervoso etc. Lo ripetevano talmente frequentemente che anche la stessa Tiziana cominciava a convincersi di avere dei problemi psicologici.

Anno VI – N. 1 Gennaio – Giugno 2015

9 giugno 2015
Caro Amico, Cara Amica, è partita da pochi giorni “Mantieni il Ritmo” la Campagna de Il Cuore di Roma - Onlus per abbattere il rischio di avere un ictus cerebrale  provocato dalla fibrillazione atriale, un’aritmia apparentemente benigna,  ma che può essere estremamente insidiosa nel caso sia silente cioè totalmente asintomatica. La Campagna riveste per noi un'importanza notevole in quanto si è posta un obiettivo estremamente ambizioso da raggiungere con il semplice aiuto delle nostre dita. A pensarci bene può sembrare quasi incredibile che una patologia così devastante e invalidante quale l'ictus cerebrale possa, almeno in parte, essere evitata utilizzando semplicemente due nostre dita per sentirci il polso.